L’approccio al cliente: che “venditore” senti di essere?

1 Nov 2012

cosa studiare all’università

2012-11-01T23:24:22+02:001 Novembre 2012|L'approccio al cliente: che "venditore" senti di essere?, Vendere e promuovere|

Non è difficile, ancor oggi, incontrare farmacisti che considerano la vendita come un tabù, ovvero amorale o, più semplicemente, una nota stonata in farmacia. In una parola: un “delitto”. Sto parlando, è vero, di farmacisti collaboratori (i titolari stanno subendo, ahimè, tutto il danno economico di quest’atteggiamento e pagano di tasca propria questo errore strategico!). […]

1 Nov 2012

l’utente-paziente

2012-11-01T19:00:11+02:001 Novembre 2012|L'approccio al cliente: che "venditore" senti di essere?, Vendere e promuovere|

Ho già detto poc’anzi che Il termine “farmacia”, quale luogo professionale dove il cliente-paziente va a procurarsi i medicinali e riceve consigli per curarsi, è limitativo rispetto a ciò che potenzialmente in farmacia si può (e si deve) acquistare. Purtroppo nell’approccio di molti farmacisti (titolari e non) è ancora ben saldo in mente questo approccio […]

1 Nov 2012

velocità al banco e vantaggio del turno

2012-11-01T18:47:19+02:001 Novembre 2012|L'approccio al cliente: che "venditore" senti di essere?, Vendere e promuovere|

Se una delle paure più grandi dell’essere umano è quella di parlare di fronte a un pubblico, sembra che l’attesa al banco da parte della clientela viene vissuta dal personale come una forma di disagio ansioso di poco inferiore, da combattere con la velocità nella dispensa del farmaco piuttosto che da affrontare come un momento […]

1 Nov 2012

l’approccio al cliente: che “venditore” senti di essere

2012-11-01T18:28:15+02:001 Novembre 2012|L'approccio al cliente: che "venditore" senti di essere?, Vendere e promuovere|

A nessuno piace chi gli voglia vendere qualcosa, ma a tutti piace acquistare…

Vendere è un mestiere che, come tutti, si impara facendolo. È però importante sapere di fare una certa cosa nel mentre la si fa. Non è un gioco di parole: se nel mio lavoro penso di essere un coscienzioso farmacista, che mette a […]